Presepe Sotto la Neve


                        NOVITA'


I volontari del Gruppo Presepe San Giuseppe hanno provveduto anche per questo Natale 2019 ad eseguire nuovi e  significativi lavori al plastico, apportando al Presepe ulteriori abbellimenti. L’intento di questo impegno che si perpetua con costanza da quarantadue anni è quello di far divenire ad ogni edizione, il Presepe sotto la neve,sempre più incantevole ed appagare al meglio la vista del numerosissimo pubblico.  

 

 

 

►  Nello spazio situato posteriormente la Grotta della Natività è stato allestito un nuovo scenario di montagne che sconfinano  oltre le Valli di Lanzo.

Riproduce le catene montuose del Cuneese,con particolare attenzione al maestoso profilo del Monviso.

 

 

In questa scenografia realizzata per l’edizione 2019 trova collocazione un movimento meccanico,anche questo costruito ex novo,il quale rappresenta alcuni falegnami intenti a tagliare grossi tronchi di legno.

 

 

 

Una rinnovata e più efficace illuminazione è stata predisposta per l’umile culla  ove è  posto Gesù Bambino.

 

 

 

 

Alcuni meccanismi  ormai logorati dall’usura del tempo,sono stati totalmente sostituiti e migliorati con l’apporto di moderne tecnologie.

 

 

► L’ambiente attiguo al Presepe, utilizzato come spazio utile per l’esposizione dell’oggettistica natalizia, è stato oggetto di lavori che lo hanno reso molto più elegante ed aggraziato

 ►  La sala d’attesa per la visita al Presepe,ospiterà sei diorami realizzati dai volontari del Gruppo Presepe San Giuseppe nel corso di questi  ultimi sei anni.

I diorami rappresentano in scala,con vista prospettica in tre dimensioni,delle scene evangeliche : L’AnnunciazioneLa Natività – Il Battesimo di Gesù - L’Ultima CenaLa CrocifissioneLa Resurrezione.

Tutte le scene sono ambientate in modesti locali domestici,tipici delle Valli di Lanzo o nel paesaggio della ex cava di amianto di Balangero.

 

 

Il Battesimo di Gesù è il diorama preparato per questa edizione.

La rappresentazione è ambientata sul greto della Stura di Lanzo,volutamente all’altezza del Ponte del Diavolo, a monito che lo Spirito del bene che discende idealmente sulla scena sempre emerge e domina le forze del  maligno.


Nell'ambiente che ospita il Presepe sotto la neve anche quest’anno si potrà ammirare una pregevole opera d’arte. Si tratta di un trittico rappresentante la natività di Gesù, dipinto e donato al Gruppo Presepe San Giuseppe dal pittore prof. Sergio Saccomandi.

Homepage gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!